Visita le nostre pagine

In sella alle montagne russe per le piccole imprese - SI Cert

Giugno 24, 2022by redazione0

Mentre chiudiamo quello che alcuni chiamano “Mese delle piccole imprese”, è un buon momento per controllare come si sentono i proprietari di piccole imprese e cosa pensano delle loro prospettive future. Ho controllato alcuni degli ultimi sondaggi sui proprietari di piccole imprese per vedere come se la cavano.

Relazione del titolare di una piccola impresa

Secondo lo Small Business Owner Report ( SBOR ) pubblicato di recente dalla Bank of America, i proprietari di piccole imprese si sentono ottimisti: “ma”. La diffidenza è dovuta alla mancanza di fiducia nell’economia nazionale (solo il 31% si sentiva sicuro) e nelle economie locali (solo il 39% prevedeva un miglioramento).

Tuttavia, lo SBOR mostra quanto siano resilienti gli imprenditori, con quasi il 40% che prevede di espandersi e il 64% che prevede una crescita delle vendite. Ma sono ben consapevoli dei venti contrari che stanno affrontando, tra cui: l’88% ammette di sentire l’impatto dell’inflazione e il 76% sta affrontando un’interruzione nelle proprie catene di approvvigionamento.

E il 35% dei proprietari di piccole imprese afferma di avere ancora a che fare con l’impatto di “The Great Resignation”, trovando difficile riempire le aperture di lavoro. Sharon Miller, President of Small Business di Bank of America, Head of Specialty Banking and Lending, afferma: “Gli imprenditori continuano a dare la priorità all’attrazione di nuovi talenti e al mantenimento dei dipendenti esistenti. I piani di assunzione sono rimbalzati al livello più alto dall’autunno 2018″.

Preparandosi per un futuro più forte, gli imprenditori riferiscono di essere:

  • Aumento dei prezzi
  • Tagliare i costi
  • Dare un aumento ai propri dipendenti
  • Ritardare la consegna di cibi e servizi
  • Dare priorità alle vendite digitali rispetto ai ricavi in ​​negozio
  • Accettare più forme di pagamenti senza contanti
  • Aumentare il loro uso dei social media
  • Abbracciare tecnologie nuove ed emergenti, in particolare per la sicurezza informatica, aggiungendo 5G, automazione e intelligenza artificiale (AI)

Approfondimenti sulle piccole imprese

Quasi tutti (99%) degli imprenditori intervistati in un nuovo rapporto Small Business Insights di Intuit QuickBooks erano anche preoccupati per l’inflazione e il 52% afferma di essere “molto preoccupato”. Oltre all’inflazione, sono preoccupati per molte delle stesse cose indicate nello SBOR , inoltre ritengono che le loro attività siano minacciate da:

  • Flusso monetario
  • Minacce alla sicurezza informatica (il 42% ha già subito una violazione)
  • Bassa domanda per i loro prodotti/servizi
  • Mancanza di fondi
  • Concorrenza a basso prezzo

Gli imprenditori hanno stabilito delle priorità per creare una base più solida per le loro aziende. I loro primi 5 includono:

  1. Aumento delle vendite online
  2. Migliorare il marketing
  3. Investire in tecnologia
  4. Sviluppo di nuovi prodotti/servizi
  5. Aumentare il coinvolgimento e la produttività dei dipendenti

Megafono di Main Street

Nel rapporto primaverile di SCORE Megaphone of Main Street , quasi il 63% dei proprietari di piccole imprese afferma che spese più elevate e altre pressioni inflazionistiche hanno provocato un calo delle vendite e una riduzione dei profitti negli ultimi sei mesi. Inoltre, stanno sperimentando:

  • Costi più elevati, poiché venditori e fornitori addebitano il 65,7% in più rispetto a sei mesi fa
  • E il 53,5% paga di più per utenze e gas

Queste non sono le uniche pressioni:

  • Il 33% ha aumentato il proprio compenso a causa di maggiori spese personali 
  • Il 22,7% afferma che gli attuali dipendenti vogliono aumenti salariali  
  • Il 23,4% afferma che i clienti chiedono prezzi più bassi 
  • Il 35,9% sta lottando con problemi di flusso di cassa

Per contrattaccare, Betsy Dougert, vicepresidente delle relazioni esterne di SCORE, afferma che molte piccole imprese “hanno adottato misure attive per combattere le difficoltà che stanno incontrando, come cercare clienti più redditizi, adeguare il mix di prodotti o migliorare la tecnologia, ma la maggior parte stanno alzando i prezzi”. 

Stanno anche prendendo di mira clienti e clienti più redditizi e stanno cambiando il loro mix di prodotti.

Supporto della comunità

Lo SBOR e un altro rapporto Small Business Insights mostrano che i consumatori americani capiscono quanto siano importanti le piccole imprese per le loro comunità. Il rapporto Insights mostra che il 66% afferma che le piccole imprese sono la linfa vitale della propria comunità e il 90% afferma che è importante acquistare localmente.

Lo SBOR mostra che i consumatori di oggi sono più motivati ​​a sostenere le imprese di proprietà locale. Gli imprenditori apprezzano questo supporto. Sharon Miller di Bank of America osserva che il 72% degli imprenditori afferma che “la proprietà di un’impresa è diventata più difficile, il supporto della comunità e della famiglia” li aiuta a mantenerli “appassionati ed entusiasti per il futuro”.

Lo SBOR mostra che i consumatori di oggi sono più motivati ​​a sostenere le imprese di proprietà locale. Gli imprenditori apprezzano questo supporto. Sharon Miller di Bank of America osserva che il 72% degli imprenditori afferma che “la proprietà di un’impresa è diventata più difficile, il supporto della comunità e della famiglia” li aiuta a mantenerli “appassionati ed entusiasti per il futuro”.

Un decennio che cambia

Quest’anno ricorre il decimo anniversario dello SBOR ed è interessante vedere quanto sono cambiate le piccole imprese in quel periodo. La maggior parte degli imprenditori (72%) ritiene che la proprietà di un’impresa sia diventata più difficile negli ultimi dieci anni, principalmente a causa di un panorama aziendale dinamico e più competitivo.

Forse grazie alla tecnologia che ci rende più produttivi ed efficienti, gli imprenditori di oggi sembrano gestire meglio il proprio tempo, con il 46% che afferma di poter trascorrere più tempo con le proprie famiglie rispetto a dieci anni fa e il 37% ha dedicato più tempo per benessere personale.

La tecnologia ha giocato un ruolo importante anche nel marketing. Sharon Miller afferma: “Il panorama delle piccole imprese si è evoluto negli ultimi dieci anni. Uno dei maggiori cambiamenti è stata la maggiore importanza e adozione dei social media e degli strumenti digitali”. Lo SBOR mostra che “il 53% degli imprenditori afferma che i social media sono uno degli strumenti di marketing di maggior impatto, rispetto al solo 32% degli imprenditori nel 2012″. Mentre guardiamo al prossimo decennio, gli strumenti digitali e le strategie sociali continueranno a essere fondamentali per il successo aziendale”.

Potrebbero interessarti:

certificazione iso 13009

sa 8000 certificazione

certificazione iso 22301

redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

SI Cert GroupSI Cert S.A.G.L
IDI CHE-101.575.373
SI Cert GroupSI Cert Italy S.r.l.
Partita IVA 05808840655
SI Cert GroupSI Cert Training Center S.r.l.s.
Partita IVA 05808880651

Copyright by SI Cert All rights reserved.

Copyright by SI Cert All rights reserved.