Certificazione UNI EN ISO 22005:2008

IL CONTESTOLa Norma
ISO 22005:2008

Le aziende del settore agroalimentare hanno la necessità di adottare modalità affidabili di raccolta e gestione di informazioni che permettano di tracciare ogni movimento ed ogni operazione di trasformazione relativamente alle proprie produzioni e attività. Tali dati diventano utili per rispondere a richieste delle Autorità competenti, a quelle specifiche del Cliente e possono arrivare direttamente al consumatore finale per veicolare informazioni importanti (ad es. ubicazione del territorio di provenienza). Un sistema di rintracciabilità deve essere in grado di documentare la storia di un prodotto e/o individuarlo/collocar lo nella filiera alimentare e mangimistica.
CERTIFICA IL SISTEMA DI GESTIONE

I vantaggi della
Certificazione ISO 22005:2008

La ISO 22005 recepisce le norme italiane UNI 10939:01 relativa a "Sistema di rintracciabilità nelle filiere agroalimentari" e UNI 11020:02 relativa al "sistema di rintracciabilità nelle aziende agroalimentari" e si applica a tutto il settore agroalimentare, comprese le produzioni mangimistiche. Tale norma è il documento di riferimento Internazionale per la certificazione di Sistemi di Rintracciabilità Agroalimentari. Il solo sistema di rintracciabilità non è in grado di garantire la sicurezza del prodotto alimentare, ma può sicuramente dare un importante contributo al raggiungimento di tale obiettivo. Infatti, qualora si manifesti una non conformità di tipo igienico-sanitario, consente da un lato di risalire fino al punto della filiera in cui si è originato il problema, dall'altro di procedere, se necessario, con il ritiro "mirato" del prodotto.
Adeguatezza
Rispondere alle richieste esplicite del consumatore
Produzione
Definisce la storia e l'origine del prodotto
Rientro merce
Facilita eventuali ritiri o richiami dei prodotti commercializzati
Responsabilità di filiera
Identifica le responsabilità di ciascun operatore della filiera
Profitto
Aumenta il rendimento, la produttività e i guadagni dell'organizzazione
Osservanza
Adempimento ad eventuali obblighi imposti da normativa locale, nazionale o internazionale
bt_bb_section_bottom_section_coverage_image
I PASSAGGI

Iter
di certificazione

Le fasi principali del percorso di certificazione comprendono:

  • Definizione dello scopo di certificazione;
  • Audit preliminare (su richiesta) per l’analisi delle lacune e valutazione dell’Organizzazione rispetto alla norma di riferimento;
  • Audit di certificazione: composta da due fasi (primo e secondo stage) per la verifica della conformità del sistema rispetto la norma di riferimento ed emissione del certificato;
  • Audit di sorveglianza: eseguita con cadenza annuale al fine di verificare il mantenimento della conformità ai requisiti dello standard ed il miglioramento continuo;
  • Audit di rinnovo della certificazione: che avviene dopo 3 anni dalla certificazione o dal rinnovo precedente e consiste in un audit completo su tutto il sistema e processi aziendali.

Al termine di ogni Audit all’azienda viene consegnato un rapporto chiaro e completo, che permette di migliorare costantemente controllo dei processi e l’orientamento al miglioramento continuo.

http://sicert.net/wp-content/uploads/2019/04/img-faq-1.png

Domande
Frequenti

Un elenco delle principali domande che ci pongono rispetto alla certificazione
Come si struttura un Sistema di gestione della Tracciabilità?

Per la corretta applicazione dello Standard, l’azienda deve innanzitutto definire l’estensione della filiera e quindi identificare gli obiettivi (sicurezza igienica, origine, richiamo del prodotto, informazioni di processo correlate, metodiche di lavorazione). Per il funzionamento del sistema, l’Organizzazione dovrà ottenere dai propri fornitori le informazioni che le consentano di risalire alla storia del prodotto e garantire il flusso di informazioni verso clienti e/ o fornitori. L’azienda dovrà quindi stabilire Procedure che includano il flusso di informazioni e la relativa documentazione e verifica e redigere un Piano di tracciabilità. Una volta implementato il Sistema, l’Organizzazione dovrà effettuare verifiche interne per monitorarne la funzionalità e revisionarlo ad intervalli appropriati.

La ISO 22005 gestisce anche le problematiche relative alla Sicurezza Igienica?

Pur non avendo lo scopo primario di garantire la sicurezza alimentare la ISO 22005 risulta essere un valido strumento per risalire alle cause dei problemi ad essa collegati ed offre quindi la possibilità agli operatori del sistema di gestirli e reagire con prontezza.

INTERESSATO ALLA CERTIFICAZIONE?Contattaci!

Compila il form per avere maggiori informazioni oppure...
SI Cert GroupSI Cert S.A.G.L
IDI CHE-101.575.373
SI Cert GroupSI Cert Italy S.r.l.
Partita IVA 05808840655
SI Cert GroupSI Cert Training Center S.r.l.s.
Partita IVA 05808880651

Copyright by SI Cert All rights reserved.

Copyright by SI Cert All rights reserved.