Visita le nostre pagine

Sta arrivando una recessione? Come prepararsi... per ogni evenienza - SI Cert

Giugno 17, 2022by redazione0

Alcune persone prevedono che sta arrivando una recessione, mentre altri respingono l’idea poiché la nazione è essenzialmente a pieno regime. Ma molti proprietari di piccole imprese sono preoccupati che una recessione incombe. Secondo l’ultimo Small Business Recovery Report , pubblicato la scorsa settimana da Kabbage di American Express , l’83% dei proprietari di piccole imprese è preoccupato che una recessione stia arrivando presto. Ma gli imprenditori tendono ad essere ottimisti e, in tal senso, l’80% è fiducioso di poterlo resistere.

È interessante notare che gli imprenditori sono così sicuri di poter resistere a una recessione perché sono sopravvissuti alla pandemia di COVID-19. Dicono che la pandemia “li ha aiutati a trovare un maggiore senso di resilienza e preparazione per avere successo in futuro, nonostante le turbolenze economiche”.

A causa delle pressioni inflazionistiche, molte delle aziende intervistate hanno già alzato i prezzi, quindi sono in una posizione finanziaria più solida in caso di recessione, ma molte stanno ancora lottando con le interruzioni della catena di approvvigionamento.

Il flusso di cassa è il re

Mentre stavo facendo la ricerca per questo blog, mi sono imbattuto in un’intervista che ho fatto con il mio amico Steve Strauss sulla sopravvivenza a una recessione , nel 2009! E quello che ho detto allora è ancora attuale oggi. Mentre il flusso di cassa è sempre il re, diventa più importante durante le recessioni perché clienti e clienti spesso ti pagano più tardi del solito. Net 30 diventa net 60 in fretta.

È fondamentale per te mantenere il flusso di cassa. Inizia esaminando i tuoi conti attivi e passivi in ​​questo momento. Qual è il tuo flusso di cassa mensile oggi? Ci sono fatture scadute? In tal caso, chiama quei clienti e prova a ritirare ora.

A causa dell’inflazione, è probabile che tu stia spendendo più del solito. Cerca le aree in cui puoi ridurre ora prima di essere costretto. Un’area che gli imprenditori spesso trascurano sono gli abbonamenti e le quote. Paghi per pubblicazioni o newsletter che leggi di rado? Sei un membro pagante di organizzazioni con cui non interagisci mai? Stai pagando per app tecnologiche che usi raramente?

Mantenere basse le spese generali durante una recessione avrà un impatto significativo. Stai ancora operando da remoto? Questo è un modo intelligente per mantenere bassi i costi. Spendi i tuoi soldi con saggezza. Usa carte di credito che offrono cashback o altri premi rilevanti.

Ma mantenere il flusso di cassa non riguarda solo il monitoraggio del denaro in entrata e in uscita. È anche importante dedicare del tempo a coltivare le tue attuali relazioni d’affari. Vuoi cementarli ora, quindi saresti l’ultimo ad andarsene se fossero costretti a tagliare durante una recessione.

Ora non è il momento di ridurre la ricerca di nuovi clienti e clienti. Invece, pensa a come puoi rendere immediatamente la tua attività al primo posto per loro. Forse puoi offrire formazione extra, servizi di supporto o sconti per acquisti all’ingrosso o pagamenti anticipati.

Diversifica i tuoi canali di vendita

La maggior parte delle aziende ha aumentato le proprie offerte online durante la pandemia, ma questo è leggermente diminuito nel tempo. Il rapporto sulla ripresa delle piccole imprese mostra che nel marzo 2021, delle piccole imprese intervistate, ha affermato che le vendite online rappresentavano, in media, il 57% dei loro ricavi. Questo è scivolato al 40% nell’ultimo rapporto.

In una recessione, è probabile che i consumatori riducano la guida, soprattutto con il prezzo elevato della benzina, quindi è probabile che gli acquisti online aumenteranno. Anche se non si verifica una recessione, è intelligente diversificare i canali di vendita per raggiungere il maggior numero possibile di clienti.

Continua a investire nel marketing

Quando il denaro è limitato, molte aziende riducono di riflesso le proprie spese di marketing. Non farlo. Le aziende intervistate nel rapporto sulla ripresa delle piccole imprese non intendono farlo: il 45% delle aziende afferma di voler implementare nuove strategie competitive in modo da potersi distinguere dalle altre aziende. Le aziende intervistate affermano che il branding è il loro “principale elemento di differenziazione”, quindi è un buon momento per assicurarsi che il tuo marchio sia aggiornato e che lo utilizzi in modo coerente in negozio/ufficio/struttura, online e nei tuoi materiali di marketing.

Ho scoperto un’altra intervista che ho fatto con Marketplace nel 2008, in cui ho consigliato ai proprietari di piccole imprese di comprendere il potere dei social network e del marketing online. Questo consiglio vale ancora oggi. Il rapporto sulla ripresa delle piccole imprese mostra che il 44% delle aziende ora commercializza attraverso i social media e i canali digitali.

E il nuovo rapporto sulle tendenze dei consumatori del secondo trimestre 2022 di Jungle Scout , una piattaforma all-in-one per le aziende di e-commerce, rivela l’influenza che i social media e la pubblicità hanno sugli acquisti dei consumatori:

  • Il 35% ha acquistato un prodotto dopo aver visto il live streaming di un marchio di social media
  • Il 42% afferma di essere “seguito” su Internet dagli annunci pubblicitari è un utile promemoria, mentre il 32% afferma di essere “strisciato fuori” dalla tattica [retargeting]
  • YouTube è la piattaforma di social media più affidabile per la ricerca e l’acquisto di prodotti, seguita da Facebook e Instagram

Ottenere aiuto

Dal momento che siamo quasi a pieno regime, l’assunzione è una sfida per molte piccole imprese. Quindi, invece di assumere dipendenti a tempo pieno in questo momento, cerca di esternalizzare alcune attività a liberi professionisti o appaltatori indipendenti.

Opzioni finanziarie

Il momento di prendere in prestito denaro è prima che tu ne abbia effettivamente bisogno. Gli imprenditori intervistati nel rapporto sulla ripresa delle piccole imprese affermano di avere o intendono richiedere una linea di credito. Numerosi posti offrono linee di credito per piccole imprese. Dai un’occhiata a CAPLines , “un programma ombrello che aiuta le piccole imprese a soddisfare le loro esigenze di capitale circolante ciclico e a breve termine. È dotato di quattro linee”, dalla Small Business Administration (SBA).

 Una guida alla recessione di FreshBooks consiglia alle piccole imprese di contattare i propri istituti di credito ora se sono preoccupati che potrebbero avere difficoltà a soddisfare i propri obblighi finanziari durante una recessione. In definitiva, la guida suggerisce, “preferirebbero lavorare con te sui tuoi pagamenti piuttosto che vederti andare in default”.

Non sei solo

Non siamo ancora sicuri che ci sarà una recessione, ma se ti prepari ora, sarai meglio attrezzato per gestirne una se si verifica. È anche importante non aver paura di questo. Essere timorosi porta molte aziende a ridurre o smettere di investire nelle loro aziende, il che essenzialmente garantisce che non crescerai e può mettere in pericolo la tua sopravvivenza.

È fondamentale circondarsi di persone che possono aiutare.

Potrebbero interessarti:

certificazione fpc calcestruzzo

sa8000

certificazione iso 37001

redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

SI Cert GroupSI Cert S.A.G.L
IDI CHE-101.575.373
SI Cert GroupSI Cert Italy S.r.l.
Partita IVA 05808840655
SI Cert GroupSI Cert Training Center S.r.l.s.
Partita IVA 05808880651

Copyright by SI Cert All rights reserved.

Copyright by SI Cert All rights reserved.