Visita le nostre pagine

Salute e sicurezza sul lavoro: I rischi psicosociali del telelavoro, come prevenirli? - SI Cert

Aprile 28, 2021by redazione0

Salute e sicurezza sul lavoro: I rischi psicosociali del telelavoro, come prevenirli?

Il telelavoro è il futuro. Secondo diversi studi, il 77% degli italiani vorrebbe unire telelavoro e lavoro d’ufficio.

Certo, non ci sono dubbi sui vantaggi del lavoro da casa in termini di equilibrio famiglia-lavoro, competitività delle aziende e tasso di assenteismo.

Ma per quanto riguarda i rischi coinvolti?

Se vogliamo garantire la produttività e la salute dei lavoratori, migliorando anche la sicurezza sul lavoro, è essenziale identificare i rischi psicosociali del telelavoro e applicare nuove misure per affrontarli.

 

Salute e sicurezza sul lavoro: Quali sono i nuovi rischi psicosociali del telelavoro?

Approfondiremo i rischi psicosociali del telelavoro, cioè quelli che hanno origine sul lavoro e che incidono negativamente sulla salute fisica, mentale e/o sociale del lavoratore. 

– Techno-stress:

Al solito stress che già esiste sul lavoro, dobbiamo ora aggiungere lo stress tecnologico. Si tratta di un nuovo fenomeno legato al disadattamento o alla paura delle nuove tecnologie, che può generare una sensazione di incapacità, bassa produttività, insoddisfazione lavorativa e sovraccarico lavorativo.

– La dipendenza:

Un recente studio rivela che il 74% dei dipendenti italiani non è in grado di disconnettersi al termine della giornata lavorativa. Non sai come porre limiti di tempo al tuo lavoro, hai una percezione irreale del tempo, tendi a sforzarti troppo e ti senti male se non sei produttivo. Soprattutto ora che sembra che con il telelavoro siamo disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

– L’ansia:

La parola qui è incertezza. La paura del cambiamento, della perdita del lavoro, dell’ignoto e del futuro genera ansia.

E nella situazione in cui viviamo è normale, ma attenzione perché la persona che soffre di ansia di solito sviluppa anche sintomi quali: nervosismo o tensione, attacchi di tachicardia, insonnia, irritabilità, affaticamento mentale e scarsa concentrazione, che a lungo andare possono portare ad altri problemi di salute molto più gravi come: depressione, dipendenze e disturbi alimentari.

– Conflitto famiglia-lavoro

Trovare un modo per separare la vita personale da quella professionale a casa è difficile. Gli obblighi personali (cura dei figli, cucina, pulizie, ecc.) Interferiscono con la vita lavorativa, e se non vengono presi provvedimenti sia dall’azienda che dal dipendente, non solo si finisce per esaurirsi e stressarsi, ma anche per demotivarsi.

– Depressione

L’isolamento prodotto dalla nuova modalità di lavoro, l’insoddisfazione per il lavoro, lo stress, la solitudine e l’instabilità emotiva sono gli ingredienti perfetti per malattie mentali come la depressione.

– Depersonalizzazione

In questo contesto della nuova era digitale c’è un altro rischio associato che colpisce sia il dipendente che l’azienda: la depersonalizzazione o invisibilità della persona. La distanza è la causa di questa tremenda mancanza di “coinvolgimento”, o connessione tra aziende e lavoratori, e ciò rende molto difficile motivare i dipendenti e promuovere un senso di appartenenza.

La nuova sfida è avvicinare i lavoratori e migliorare l’inclusione lavorativa.

Salute e sicurezza sul lavoro: Come prevenire i rischi psicosociali del telelavoro

Raccomandazioni per l’azienda: cosa possono fare i manager dell’azienda per supportare i dipendenti?

  • Identificare i problemi che il telelavoro può generare:

Dopo aver visto le conseguenze di una cattiva implementazione del telelavoro, è il momento di analizzare i problemi e generare strategie di prevenzione e salute sul lavoroper ridurre tali rischi.

  • Mostra vicinanza e sii disponibile:

Dimostrare empatia con i dipendenti è la chiave per avere un ambiente di lavoro sano, favorire le relazioni e aumentare il livello di motivazione.

  • Migliora la comunicazione con i dipendenti:

Non ci sono scuse. Può avvenire tramite videochiamate, riunioni virtuali, e-mail, webinar, colazioni di lavoro, notizie settimanali o altri strumenti di comunicazione. Tutto per verificare come stanno i dipendenti e stabilire un’efficace comunicazione lavorativa.

  • Promuovi la formazione online:

La nuova realtà del telelavoro richiede formazione, quindi questo è un buon momento per incoraggiare i dipendenti a migliorare le proprie competenze online. Si tratta di fornire ai lavoratori il supporto necessario per questo nuovo modo di lavorare.

  • Tenere informati i lavoratori:

Una comunicazione trasparente, informativa sui cambiamenti in atto, sulla situazione attuale dell’azienda, sulle procedure di lavoro aggiornate o sulle raccomandazioni sanitarie e istituzionali.

Questo genererà in loro un maggiore senso di appartenenza che sarà fondamentale per il raggiungimento degli obiettivi proposti.

  • Organizza il lavoro:

C’è molto lavoro da fare. Definire obiettivi chiari, fornire le risorse tecniche necessarie, fissare scadenze e obiettivi realistici, incoraggiare la comunicazione, stabilire nuovi metodi di lavoro, offrire orari flessibili ai propri lavoratori, garantire che i lavoratori si disconnettano dal loro lavoro alla fine della giornata, essere disponibili a risolvere qualsiasi problema o domanda, fornire feedback e chiedere un’opinione.

Ognuna di queste misure è necessaria per prevenire i rischi nel telelavoro.

Salute e sicurezza sul lavoro: Quali misure possono applicare i dipendenti?

 

  • Pianifica un programma e una routine:

Ciò è essenziale per garantire il successo del telelavoro. L’ideale sarebbe mantenere un programma simile al solito in ufficio. Ma dipende dal caso e dalle esigenze di ciascuno.

  • Imposta limiti sull’orario di lavoro:

È necessario avere un orario di inizio e fine della giornata, pianificare quante ore lavorare, organizzare l’agenda con quello che si vuole fare per la giornata, la settimana e fissare degli obiettivi, tutto questo senza dimenticare le pause.

Non è conveniente, né è sempre necessario rispondere immediatamente a tutte le email o chiamate che si ricevono. La chiave è rispettare il tempo di riposo e limitare l’uso di telefoni cellulari ed e-mail di lavoro al di fuori di questi orari.

  • Resta in contatto con colleghi e capi:

Altrettanto essenziale, rimanere in contatto con i colleghi e la leadership. Puoi effettuare videochiamate, utilizzare chat, e-mail o qualsiasi altro strumento per evitare l’isolamento.

Inoltre, sarebbe anche interessante segnalare i problemi che sorgono, causati dal telelavoro, per migliorare la comunicazione e la sinergia sul lavoro.

  • Trovare il giusto spazio fisico

L’idea è trovare un luogo confortevole, con spazio sufficiente per lavorare, senza rumore e con luce naturale per ridurre l’affaticamento visivo. Uno spazio fisico adeguato sarà uno dei pilastri per essere più produttivi.

  • Stabilisci delle regole con gli altri membri della famiglia

Cioè, parla con loro per cercare di evitare distrazioni e migliorare la convivenza. Soprattutto per chi ha figli piccoli a casa, è necessario riorganizzare orari e priorità. Potrebbe essere meglio lavorare la mattina quando sono all’asilo o a scuola, al contrario, di notte mentre dormono.

  • Rimanere in contatto con la famiglia e gli amici

A questo punto, non è necessario spiegare l’importanza della socializzazione. La famiglia e gli amici non dovrebbero mai essere assenti. Evita di isolarti.

  • Stare in buona salute:

Dormi a sufficienza, mangia bene, fai esercizio e rimani attivo. Non solo per la salute fisica, ma anche per la salute mentale, per alleviare lo stress e aumentare le endorfine.

  • Limita il consumo dei media:

L’esposizione continua a notizie negative, media e social network può causare o aumentare ansia, stress o panico. Ovviamente sì, devi restare informato, ma con un limite.

  • Distrarsi:

Partecipare ad attività che favoriscono il benessere e la distrazione è sempre positivo. Fare meditazione, fare una passeggiata, ballare, leggere, dipingere, giocare con i tuoi figli o ascoltare musica, ti aiuterà ad essere più felice della tua vita e del tuo lavoro.

  • Sii positivo

Rafforzare i pensieri ottimisti e positivi contribuirà a rendere il lavoro più piacevole. D’altra parte, raggiungeranno obiettivi più elevati, ridurranno lo stress e saranno più produttivi.

Ora più che mai è il momento di prestare attenzione ai rischi psicosociali del telelavoro. La salute fisica e mentale deve essere sempre una priorità per i lavoratori e per l’azienda. Prenditi cura di te e dei tuoi dipendenti!

A tal proposito, in merito alla salute e sicurezza sul lavoro, leggi la certificazione iso 45001 che offriamo alle aziende per garantire la conformità dell’organizzazione rispetto a tale normativa e ai principi in essa contenuti!

redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

SI Cert GroupSI Cert S.A.G.L
IDI CHE-101.575.373
SI Cert GroupSI Cert Italy S.r.l.
Partita IVA 05808840655
SI Cert GroupSI Cert Training Center S.r.l.s.
Partita IVA 05808880651

Copyright by SI Cert All rights reserved.

Copyright by SI Cert All rights reserved.